29° Concorso Internazionale “Un Poster per la Pace 2016/2017”

 

Sabato 18 marzo presso l’Istituto “Palladio” di Treviso i Governatori dei Distretti Ta1, Ta2 e Ta3 del Lions Club International hanno consegnato premi e riconoscimenti a tutti i ragazzi di Scuola Media che hanno partecipato al Concorso “Un Poster per la Pace” 2016-2017.
E’ stata una cerimonia molto partecipata, presenti centinaia di allievi, genitori, insegnanti e presidenti o referenti di Club: più di 40 i gonfaloni presenti, oltre 200 i premiati. Accanto alla sala delle premiazioni è stata allestita una bella Mostra che ha valorizzato i lavori selezionati mettendo in evidenza i più meritevoli.
Per il Lions Club di Castelfranco Veneto erano presenti il Presidente Renato Pietrobon e la delegata al Service Maria Gomierato insieme alle quattro studentesse vincitrici della selezione locale con i rispettivi insegnanti e genitori. Per l’Istituto Comprensivo Primo la studentessa Sophia Tibaldo con la sua insegnante professoressa Angelini, per l’Istituto Comprensivo Secondo la studentessa Veronica Pellizzari con la sua insegnante Amelia Baccega, per la Scuola Media di S. Maria della Pieve la studentessa Elisa Ranzato con la sua insegnante Annalisa Durigon e per la Scuola Media dell’Istituto Salesiano “E. Sardagna” la studentessa Maddalena Guarise con il professor Dotti.
Belli i loro lavori che hanno ben figurato per qualità e originalità fra i tanti Poster della Mostra, grande soddisfazione per gli allievi e anche per i loro insegnanti che hanno visto premiato l’impegno espresso in questa importante competizione che non è solo artistica data la grande valenza educativa, umana e sociale del tema della Pace.
Un grazie sentito va a tutte le Scuole che hanno aderito all’iniziativa, con l’augurio che si possa continuare nell’impegno su questi temi anche nei prossimi anni. Questo è anche l’auspicio del nostro Governatore Gianni Dovier che ha ringraziato sentitamente gli studenti e con loro si è intrattenuto fino alle rituali foto di gruppo.

Un poster per la pace

Il segreto dei Maro’ – incontro con toni capuozzo


E’ stato nostro ospite e relatore TONI CAPUOZZO, giornalista in zone di guerra (ex Jugoslavia, Somalia, Medio Oriente, Afghanistan), scrittore e già conduttore del programma di Canale 5 “TERRA”, ci ha presentato

“IL SEGRETO DEI MARÒ”

Fra l’altro scrive:
“Potete credere per principio a Latorre e Girone quando dicono: «Siamo innocenti». Potete, sempre per principio, non credergli. Potete considerare le contraddizioni dell’indagine indiana importanti, oppure marginali. Ma chiedetevi: com’è possibile che dopo 5 anni (i fatti risalgono al 15/2/2012) i due marò non siano stati ancora rinviati a giudizio?”

presentazione del xiv congresso città murate lions


Conviviale del 24 gennaio 2017 per la presentazione ai soci del XIV Congresso Città Murate Lions.
Sono intervenuti quali ospiti il Sindaco di Castelfranco Veneto e Presidente della Provincia di Treviso il signor Stefano Marcon, l’assessore alla cultura dottoressa Maria Grazia Lizza e quale ospite relatrice la dottoressa Loredana Borghesan Sindaco di Montagnana e Presidente di Città Murate del Veneto.

Un poster per la pace

  • Istituto Comprensivo Primo (Giorgione)_Sophia_Tibaldo

Concorso UN POSTER PER LA PACE in 4 Scuole Medie
Hanno partecipato 140 alunni di seconda media di 4 istituti iscritti a:

  • Istituto Comprensivo Primo di Castelfranco Veneto con 11 elaborati: vincitrice SOPHIA TIBALDO
    Scuola Media Giorgione e segnalati JACOPO CATANEO e NICOLA PATRON
  • Istituto Comprensivo Secondo di Castelfranco Veneto con 33 elaborati: vincitrice PELLIZZARI VERONICA
    Scuola Media di San Floriano e segnalati RONCATO ELENA, COLAVITA LEONARDO e BORTOLOTTO VITTORIA – Scuola Media Sarto.
  • Scuola Media Paritaria S. Maria della Pieve di Castelfranco Veneto con 21 elaborati; vincitrice ELISA RANZATO e segnalati CINEL GIULIA e PIOVESAN MICAELA.
  • Scuola Media dell’Istituto Salesiano “E. Sardagna” di Castello di Godego con 75 elaborati; vincitrice GUARISE MADDALENA e segnalati DANIELI ELENA, CORA’ GAIA, BERDUSCO ANDREA e DAL BOSCO ANNA

Il concorso “Un Poster per la Pace” è una iniziativa molto gratificante per il Club, che in questo modo può avvicinare studenti e le loro famiglie con il messaggio positivo dell’impegno dei Lions, ed ha trovato una favorevolissima accoglienza anche nelle Scuole che vedono valorizzato un momento di approfondimento comune e condiviso da tanti Paesi su un tema importante come quello della PACE.
E’ comunque un service molto impegnativo per il numero di Scuole coinvolte ed il numero di partecipanti, ed un grazie specialissimo va rivolto a Maria Gomierato che ha impostato, organizzato e concluso con grande successo il concorso, ricevendo e facendo ricevere al nostro Club importanti ringraziamenti dagli operatori scolastici e dagli alunni.

Incontro col prof. Paolo Gurisatti

I have a dream. Maybe a nightmare…
Gradevole serata al ristorante della terrazza dell’Albergo Roma. Superba la vista sulle mura della città.
Quaranta persone ad ascoltare il prof. Paolo Gurisatti, dal curriculum invidiabile, che ci ha intrattenuti sul tema: “Debiti, banche e strade. Le nuove sfide del Veneto centrale“.
Argomenti che riassumono in sé tutti i problemi e le magagne di questa nostra città, di quelle confinanti e dell’intera pedemontana veneta.
Di debiti ce n’è per tutti. Quelli pubblici, con la loro fetta regionale, e quelli privati, resi più gravosi dalle tristemente note vicende delle banche locali. Ma debiti anche ambientali, laddove negli anni scorsi, con conferma delle carote del ghiaccio polare, si è sempre ecceduto nell’incrementare la CO2 dell’aria, cui aggiungere nei secoli industriali i diversi veleni che la produzione comporta, per non parlare del PFAS della zona della lavorazione delle pelli che ha reso non più potabile l’acqua di falda in buona parte del vicentino e del padovano. Una cosuccia da nulla. Per un’unità di CO2 ci vuole mezzo millennio e non basta a riequilibrare le concentrazioni gassose. Diciamolo pure ai sindaci di New Dehli, di Shangai e di Pechino, nonché ai responsabili delle nazioni più inquinanti del mondo, ma anche a noi che nel nord Italia disegnamo una grossa semiluna produttiva prevalentemente pedemontana e sopratutto manifatturiera, capace ancora di qualche sviluppo.
Come coprire questi debiti? Aumentando le comunicazioni stradali, (la nostra superstrada ne è un esempio), rendendo così il traffico più fluido ed agile nel trasporto su gomma. Ne conseguirà un maggiore sviluppo delle attività produttive, con espansione dell’occupazione e crescita delle retribuzioni e delle entrate in generale, con cui affrontare i debiti nazionali, bancari e privati.
Semplice, no? I paesi che hanno accolto le delocalizzazioni staranno a guardare, l’inquinamento subirà un arresto dagli studi nel frattempo evoluti sulle dinamiche pollutive, si arresterà la globalizzazione e tornerà il benessere nei triangoli di prato residuali ancora liberi tra le strisce d’asfalto delle nostre periferie a tutto vantaggio dell’edilizia.
Una nuova età dell’oro attende dietro l’angolo.
Un sogno od un incubo? Chissà.
Franco Largajolli

cena didattica IPssar “giuseppe maffioli”

Sono tanti, sono pochi. Devi disporre i tavoli ed i posti al Maffioli, ed all’ultimo momento ne serve certamente uno in più, magari con l’aggiunta di una sedia in ognuno. Fortuna che una serie di deliziosi antipasti fanno da argine ai partecipanti, numerosi oltre ogni aspettativa, fermandoli nella saletta dei ricevimenti. E poi non ditemi che tutta questa improvvisazione non vivacizzi le nostre serate, specie se preparate per un concorso ad alcune borse di studio per ragazzi meritevoli dell’Istituto Alberghiero della Città.
Il Cerimoniere allora dà il benvenuto ai presenti e agli ospiti. Nomi e cognomi, cognomi e nomi, due battute ad un microfono un poco asmatico e l’intervento del Presidente. Dispnoico anche lui? Ma che c’entra la tecnologia fonica se poi entrano portate con ragazze e ragazzi divertenti e divertiti per questa esperienza, nuova per loro, che ne valorizza la professionalità e l’impegno?
Delle tre analoghe, questa è la meglio riuscita sotto il profilo gastronomico, certo, ma anche sotto quello organizzativo.
Un bel discorso poi per gli iper udenti, (i sordastri ne erano esclusi), del prof. Danilo Gasparini cui seguiva la spiegazione dell’intervento dei Lions da parte del Presidente ed un saluto della Preside della Scuola.
Da ultima, una lunga serie di applausi ad una cinquantina di allievi che hanno pacificamente invaso la sala.
Franco Largajolli

WE CARE WE SERVE WE ACCOMPLISH

Translate »